Educare alla cittadinanza europea, lotta al bullismo e cultura della legalità
LICEO LINGUISTICO "G. FALCONE" - BERGAMO - 15 FEBBRAIO 2019
 
 
Programma dettagliato dei lavori:
 
Ore 8.10
Accoglienza e registrazione dei partecipanti
 
Ore 8:45
Coordina: Prof. Pippo Di Vita - Presidente del CELM
 
Introduzione al Corso
Prof.ssa Marisa Scivoletto, Direttrice dei Corsi Adr
 
Saluti Istituzionali:
 
Prof. Giuseppe Favilla, Segretario regionale Snadir e Coordinatore regionale Gilda-Unams per la Lombardia
Dott.ssa Gloria Farisè, Dirigente scolastico Liceo Linguistico "G. Falcone" e Presidente provinciale ANP
Dott.ssa Mavina Pietraforte, Dirigente tecnico, Ufficio scolastico regionale per la Lombardia
 
Relazioni:
Ore 9.00
"Identità e Cittadinanza europea ed educazione ai valori in un contesto multiculturale, linguistico e religioso in mutamento"
Prof. Ivo Lizzola
 
Ore 09.50
"Legalità e cittadinanza, un percorso pedagogico in chiave europea"
Prof. Andrea Porcarelli
 
Ore 10.35
"Inclusività e bullismo: strategie e tecniche per il superamento delle discriminazioni tra i minori"
Prof.ssa Ilaria Folci
 
Ore 11.30 - Coffee Break  
 
Ore 11.40
"Modelli di Dirigenza e Leadership europea per il superamento dei fattori di discriminazione in contesti scolastici complessi. Strumenti operativi per Dirigenti ed Insegnanti referenti"
Dott.ssa Adriana Battaglia
 
Ore 12.25
"Il protagonismo europeo nella dimensione educativa: il docente quale garante e testimone di giustizia e legalità"
Prof. Orazio Ruscica
 
Ore 13.15 - Pausa Pranzo
 
Ore 14.15
Inizio laboratori pomeridiani
 
Ore 15.00
Dibattito in Aula Magna
 

I relatori:
 
Adriana Battaglia, già Dirigente Scolastico USR Lombardia, Giornalista e valutatrice dei progetti della Commissione Europea, ha ricoperto incarichi ministeriali e regionali
Ilaria Folci, Docente a contratto/Assegnista di ricerca Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
Ivo Lizzola, Docente ordinario di Pedagogia generale e sociale, Dipartimento Scienze Umane e Sociali presso l'Univesità di Bergamo
Andrea Porcarelli, Professore associato in Pedagogia generale e sociale all'Università di Padova
Orazio Ruscica, Segretario nazionale dello Snadir, Componente del Consiglio di amministrazione dell’Eftre, Presidente dell’ADR
 
 
Destinatari distinti per ordine e grado di scuola:
Docenti della Scuola dell’infanzia e primaria e docenti della scuola secondaria di I e II grado 
 
Come partecipare:
L'iscrizione si effettua on line entro e non oltre il 14 febbraio 2019 collegandoti al seguente link https://corsi.adierre.org/ . Le iscrizioni si ricevono fino ad esaurimento dei posti disponibili (max 150). Non è prevista alcuna quota di iscrizione.
In caso di difficoltà durante la fase di registrazione o di iscrizione, ti invitiamo a scrivere a formazione@adierre.org  o a contattare i seguenti numeri 329 0399658 nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10,30 alle 13,00 e dalla ore 15,30 alle ore 19,00.
I docenti a tempo indeterminato potranno utilizzare la nuova procedura prevista dal Miur e il portale S.O.F.I.A.  http://www.istruzione.it/pdgf/     Sulla piattaforma S.O.F.I.A. il corso è pubblicato come iniziativa formativa numero ID 25333 (inserire soltanto il numero).
I docenti a tempo determinato potranno iscriversi esclusivamente tramite il sistema   https://corsi.adierre.org/
 
La brochure informativa del corso la trovi QUI
 
Contatti e Informazioniformazione@adierre.org ; 329 0399658   adr-bg@cs-irl.it ; 320 8937832 - 035 0460230 
 
 
Per assistenza tecnica contattare esclusivamente 329 03 99 658 nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10,30 alle 13,00 e dalla ore 15,30 alle ore 19,00
 
L’Adr - Associazione docenti per la ricerca e la formazione è soggetto qualificato per la formazione riconosciuto dal Miur ai sensi del DM 170/2016.
Inoltre, precisiamo che, secondo quanto previsto dal DM 170/2016, art.2, comma 5, le singole iniziative formative promosse da soggetti definitivamente accreditati come enti di formazione da parte del Miur sono riconosciute dall'amministrazione scolastica e quindi non necessitano di uno specifico esonero. Il Dirigente scolastico dovrà semplicemente verificare la presenza del soggetto promotore nelle banche dati del Miur
 
Adr - Snadir - Professione i.r. –  20 gennaio 2019